Un viaggio nel fantastico mondo del tuo Sé

Il lavoro del terapeuta sistemico relazionale

 

Il centro dell’attenzione è focalizzato sulla rete di relazioni in cui vivono le persone: sia che ci si occupi di un individuo, di una coppia o del sistema famiglia, le relazioni che si instaurano nei contesti di vita sono considerate cornice di riferimento per la lettura del sintomo. L’analisi delle relazioni da la possibilità di dare senso a ciò che sta succedendo, e di rintracciare possibili risorse, motori di cambiamento evolutivo.

Grazie alla conversazione e alla narrazione, il professionista di concerto con il cliente, giungerà a co-costruire dei modi diversi, creativi, e innovativi di affrontare una crisi evolutiva o uno specifico problema presentato. 


Per quali problemi è indicato l’approccio sistemico relazionale


Si affrontano sia problemi e “sintomi” che emergono a livello individuale, come crisi evolutive, sofferenza emotiva, problemi di insicurezza e autostima, disturbi d’ansia e depressivi, disturbi alimentari, sintomi psichiatrici e psicosomatici, dipendenze patologiche, sia problemi più relazionali, portati da coppie e famiglie, come crisi di coppia, problematiche affettive e di relazione, problemi di comunicazione, problemi sessuali, difficoltà nella relazione tra genitori e figli.

In base al problema presentato e a chi se ne fa portavoce, professionista e cliente decideranno insieme a chi si rivolgerà la consulenza: all’individuo stesso, alla coppia, al nucleo familiare.


Quanto dura una consulenza o terapia sistemica


Si inizia con due o tre incontri che hanno la priorità di raccogliere le informazioni principali del cliente e di dare le informazioni tecniche di conduzione degli incontri: cio’ al fine di giungere alla costruzione di un progetto terapeutico.

In base alle informazioni acquisite si deciderà se dare avvio a un ciclo di sedute di consulenza o terapia, e la loro frequenza. Vi sarà un intervallo tra una seduta e l’altra, sufficientemente lungo da permettere alle dinamiche di cambiamento di esplicitarsi nella vita reale del cliente. 

 

Quanto può costare una consulenza o una terapia sistemica?


Si tratta di un contratto tra professionista e cliente: per definire obiettivi e tempi della terapia verrà considerato lo status complessivo del cliente, in termini di risorse, sia di tempo che economiche. Si procederà tendenzialmente per step successivi, verificando puntualmente gli obiettivi raggiunti e il benessere progressivo del cliente.